sabato 31 maggio 2014

Primo giorno Prijedor

La prima azione solidale é stata decisa in accordo con Sladana e Branko della Associazione Progetto Prijedor. Abbiamo portato 60 euro di cibo a sette famiglie che sono ancora nel palasport di Prijedor D a 15 giorni dalla alluvione che ha reso inabitabile la loro casa. Vedete elle foto di Camilla Ricci. Seconda azione, individuata una famiglia di otto persone, i Ceric, che ha avuta la casa distrutta e ora vuota e nessuno in famiglia ha un lavoro. Vivono con meno di trecento euro di una pensione della nonna compresa una somma sociale destinata ai figli minorenni che totalizza meno di cento euro. Ai Ceric,  Alloggiamo da una signora (quella nella foto che assomiglia a una nota astronoma scomparsa da poco), che affitta come b&b del circuito solidale Promotur fondato da sani e pacifici ragazzi molto impegnati che hanno avuto la sfida di nascere in un luogo governato da ultranazionalisti. Domani sosta a Banja Luka per visitare una amica molto malata e poi lunedì verso Tuzla dove abbiamo individuato una famiglia della quale parleremo in seguito oltre a visitare amici che ci stanno ansiosamente aspettando. 










To be continued...


Inviato da iPad
info sul mittente clicca qui sotto:

venerdì 30 maggio 2014

Prima tappa!

Lasciato a Venezia il simpatico indiano del Kerala andremo a dormire a Fiume. Domani Prijedor dove ci aspettano Branko e Sanela. E tanti altri e visiteremo alcune famiglie e poi racconteremo.

claudiogherardini@gmail.com has shared: Florence calling.: Alluvione Balcanica. Parto con 800 euro per trovare destinatari ad hoc.

Florence calling.: Alluvione Balcanica. Parto con 800 euro per trovare destinatari ad hoc.

Source: societaperleidee.blogspot.it

 

claudiogherardini@gmail.com sent this using ShareThis. Please note that ShareThis does not verify the ownership of this email address.

domenica 25 maggio 2014

claudiogherardini@gmail.com has shared: Chi è Andy Rocchelli, il fotoreporter colpito in Ucraina

Uccidere un giornalista: il sogno di tutti i nazisti e fascisti del mondo. Poi ci sono quelli che vogliono processare
Chi è Andy Rocchelli, il fotoreporter colpito in Ucraina

Source: rainews.it

Dal 2008 membro del collettivo fotografico Cesura

 

claudiogherardini@gmail.com sent this using ShareThis. Please note that ShareThis does not verify the ownership of this email address.

giovedì 22 maggio 2014

claudiogherardini@gmail.com has shared: Putin scende in campo alle Europee. Con Le Pen, Salvini, Jobbik ed Alba Dorata

Questo testo accoppiato ai commenti all'accordo galattico tra #Cina e #Russia di ieri da una idea di cosa ci sia fuori dall'euro e dall'unione europea:
Putin scende in campo alle Europee. Con Le Pen, Salvini, Jobbik ed Alba Dorata

Source: matteocazzulani.wordpress.com

Secondo l'autorevole centro studi ungherese Political Capital Policy Research and Consulting Institute, per destabilizzare l'Unione Europea ed estendere l'influenza russa in Europa, il Presidente r...

 

claudiogherardini@gmail.com sent this using ShareThis. Please note that ShareThis does not verify the ownership of this email address.

martedì 20 maggio 2014

[News] Catastrofe nei Balcani - un appello urgente - vado di persona a fine mese



Perdonate il disturbo ma questa volta sembra necessario anche se gli appelli in Rete sono troppi.

Da alcuni giorni la Bosnia e la Serbia e una area della Croazia sono state colpite da quello che sembra un ciclone senza precedenti che ha causato diverse decine di vittime e mandate sott’acqua molte aree anche urbane e popolate.

Io andrò a fine mese in Bosnia e se volete potrei portare dei fondi a organizzazioni o persone colpite da questo cataclisma. Sto prendendo contatto per stabilire i dettagli.

Basta cliccare qua: http://societaperleidee.blogspot.it

Nella colonna a destra del testo che appare c’è il pulsante per donare qualsiasi somma che porterò nelle zone colpite a fine mese e consegnerò a persone con ruoli di responsabilità locale o a singoli suggeritimi da persone di fiducia che conosco in molte aree della Bosnia Erzegovina.

Se si decide di fare una donazione si deve CLICCARE il pulsante giallo a destra del testo principale e sotto il piccolo titolo: "Donazioni Bosnia Alluvione 2014".

NECESSARIO SCRIVERE IL PROPRIO NOME E IL CODICE FISCALE e se possibile anche la vostra email. Grazie.

E’ possibile anche un bonifico bancario PRECISANDO LA CAUSALE “DONAZIONE ALLUVIONE BALCANI 2014” sul IBAN IT45Q0501802800000000125888 di Banca Etica Firenze, intestato a Società per le Idee Associazione Culturale in Firenze

NECESSARIO SCRIVERE IL PROPRIO NOME E IL CODICE FISCALE e se possibile anche la vostra email. Grazie.

DOVRESTI FARE LA DONAZIONE NON OLTRE IL 27 MAGGIO.

Al mio ritorno farò una relazione su come sono stati impiegati i soldi.

Grazie comunque per l’attenzione.

claudio gherardini

presidente Società per le Idee

claudiogherardini@societaperleidee.it


http://societaperleidee.blogspot.it


Claudio Gherardini

http://about.me/claudio.gherardini
mobile phone: +39 333 9237262
mobile phone Bosnia: +387 62578316
mobile phone Croatia: +385 913901575
home phone: +39 058823139
uff.:50126 - Firenze - via A. Traversari 75 - Italy
Res.:56041 - Castelnuovo Val di Cecina (PI) - via Verdi 33 - Italy
C.F.: GHRCLD57C03D612R
P.Iva 05968730480
icq: 74274967
skype: claudioghera
claudiogherardini@gmail.com
www.claudiogherardini.it

(Questo messaggio le è giunto perché il suo indirizzo si trova
      da tempo nella rubrica di claudio gherardini con il quale
      evidentemente ci sono stati contatti. Se non desidera ricevere
      altri messaggi da claudio gherardini e società per le idee invii
      una email con oggetto "cancellare" a claudiogherardini@societaperleidee.it.
      grazie. Se dovesse riceverne altri ulteriori abbia pazienza e
      ripeta la procedura non difficile. Grazie.)

CONFIDENTIALITY NOTICE: This e-mail message including its attachments, if any, is intended only for the person or entity to which it is addressed and may contain confidential and/or privileged material. Any unauthorized review, use, disclosure or distribution is forbidden. If you are not the intended recipient, we kindly request you to contact the sender by reply e-mail and destroy all copies of the original message. If you are the intended recipient but do not wish to receive communications through this medium, please so advise the sender immediately.


--   Società per le Idee  Associazione Culturale in Firenze  email: claudiogherardini@societaperleidee.it  fax: +391786081497  sede legale   c/o Studio Basegni  Via Giambologna 37  50132 Firenze (FI)   codice fiscale 94163350484  IBAN IT45 Q050 1802 8000 0000 0125 888  www.societaperleidee.it

lunedì 19 maggio 2014

Donazioni per le vittime della catastrofica alluvione in Bosnia Erzegovina.
Da alcuni giorni la Bosnia e la Serbia sono state colpite da quello che sembra un ciclone che ha causato diverse decine di vittime e mandate sott’acqua molte aree anche urbane e popolate. Nella colonna a destra di questo testo c’è il pulsante per donare qualsiasi somma che porterò nelle zone colpite a fine mese e consegnerò a persone con ruoli di responsabilità locale o a singoli suggeritimi da persone di fiducia che conosco in molte aree della Bosnia Erzegovina. Se si decide di fare una donazione si deve CLICCARE il pulsante qui a destra. NECESSARIO SCRIVERE IL PROPRIO NOME E IL CODICE FISCALE. Grazie. claudio gherardini claudiogherardini@societaperleidee.it

sabato 17 maggio 2014

Ghera da vivo

claudiogherardini@gmail.com has shared: NEM - CulturaCommestibile

Appena uscito il nuovo numero di Cultura Commestibile dove a pagina 9 trovate un mio testo: http://www.nuovieventimusicali.it/cuco. Basta cliccare qui sotto e se volete potete scaricare la rivista in PDF.
NEM - CulturaCommestibile

Source: nuovieventimusicali.it

 

claudiogherardini@gmail.com sent this using ShareThis. Please note that ShareThis does not verify the ownership of this email address.

venerdì 16 maggio 2014

venerdì 9 maggio 2014

Live from Sarajevo

BOSNIA: La protesta continua, una marcia di sola andata

Live from Sarajevo

La protesta, le ragazze di Sarajevo e un boccone di neve sulla montagna Jahorina....








Inviato da iPad
info sul mittente clicca qui sotto:

Bosnian Plenum Protester

Today for the end of anti fascism and European Day hundreds of Bosnian protesters came under the Parliament House in Sarajevo. Plenum movement asks resignation of all elected authorities in the Federation of Bosna I Hercegovina (Bosniak - Croat entity of BiH) and total replacement of the corrupted politicians. Many Plenum assembly are working from last February when the first street protests after the end of the war in 1995 burned some of public buildings in Sarajevo and Tuzla.


Inviato da iPad
info sul mittente clicca qui sotto:

Live from Sarajevo

Live from Sarajevo

Live from Sarajevo

Sarajevo National Library Opening today. Ready to play...

Greetings from Sarajevo!


Sarajevo National Library Opening today. Ready to play...




Inviato da iPad
info sul mittente clicca qui sotto:

Video Sarajevo library opening check

giovedì 8 maggio 2014

Dentro la biblioteca di sarajevo in anteprima!

Finalmente foto dal terrazzo della Vjecnica!!

Sarajevo





Inviato da iPad
info sul mittente clicca qui sotto:

Live from Sarajevo

Domani riapre la biblioteca di Sarajevo

Prossimi aggiornamenti!

Live from Sarajevo press conference on reopening of the national library vijecnica

Live from Sarajevo Press Conference on grand reopening of the National Library Vijecnica

giovedì 1 maggio 2014

claudiogherardini@gmail.com has shared: Twitter / Greenpeace_ITA: BREAKING!Nostri attivisti tentano ...

Twitter / Greenpeace_ITA: BREAKING!Nostri attivisti tentano ...

Source: twitter.com

 

claudiogherardini@gmail.com sent this using ShareThis. Please note that ShareThis does not verify the ownership of this email address.

Claudio ghera live

Contanti? No Grazie!

L'eliminazione del contante porterebbe un elenco di rivoluzioni clamorose. Il problema è che le banche per prime non lo vogliono perché dovrebbero denunciare una folla di clienti ai quali attualmente danno licenza di tutto. Si va dal costo stesso della gestione delle banconote cartacee che è di svariati miliardi all'anno fino al blocco di larga parte della "agibilità" operativa della criminalità organizzata che solo in Italia fattura 200 miliardi all'anno ancora in larga parte in CONTANTI al punto da dare molti problemi di stoccaggio. Poi per il cittadino "normale" al quale sfugge la presenza mafiosa ormai in metastasi ampia, l'assenza di contanti comporterebbe la scomparsa degli scippi, delle rapine alle pompe di benzina, alle poste, alle banche e relativi morti e feriti. Gli ambulanti finalmente pagherebbero le tasse ma chiunque si trovasse in tasca banconote da 50, 100, 200 , 500 euro (queste ultime note come banconote della mafia) , sarebbe sospetto così come accade da molto tempo nei paesi più evoluti. Una volta imposto alle banche la riduzione dei costi che sarebbero spalmati tra tutti perché tutti userebbero le carte, andare in giro con contanti non avrebbe senso, sarebbe un rischio inutile e scomodo e finalmente la vecchietta con le monetine alle casse dei negozi finirebbe per creare le file. In Francia non esiste avere banconote di taglio medio e grande in tasca. Ovviamente a parte gli scherzi, se vogliamo essere immaginifici potremmo dire che "dato che il denaro è la DROGA MADRE DI TUTTE LE DROGHE, e che per denaro ogni minuto muore una folla di umani di tutte le età, il fatto che la circolazione del denaro sia libera e completamente senza controllo alcuno rappresenta forse il principale problema del pianeta. Tracciarlo, "legalizzarlo", potrebbe "ridurre il danno" e ridurre le voracità mostruosa dell'essere umano, tossico del denaro. Tutti predicano come il denaro sia maledetto ma pochi sono disposti a privarsi dal primitivo "sballo" di avere il "frusciante" in tasca. A condizioni precise per le banche e con alte tecnologie già disponibili togliere le banconote cartacee comporterebbe risparmi enormi subito e a medio e lungo termine. Io non uso quasi mai contanti e spero di usarli sempre meno. I contanti sono primitivi e pericolosi. Fanno comodo ai criminali e alle vecchiette. I veri alternativi non global dovrebbero fare a meno di benzina, automobili, banche, autostrade, treni, traghetti, radio, televisione, telefono, computer, ipod, e soprattutto per essere davvero puliti e puri dovrebbero fare a meno dei contanti! Altrimenti che ANTIGLOBALISTI COMPLOTTSTI SAREBBERO? Io invece amo la tecnologia, amo il progresso, amo la gente normale e mi batto per miglioramenti reali e possibili. Tra questi miglioramenti penso che l'eliminazione dei contanti sia BASILARE. Assieme alla battaglia politica contro lo strapotere delle banche, assicurazioni, farmaceutiche, alimentari, energetiche etc... e soprattutto contro le mafie che ci mangiano i piedi senza che ce ne accorgiamo. La vera battaglia è sul campo VERO. Non sta nei complotti. La privacy non è mai esistita e mai esisterà. E' un bluff. (fra l'altro io non nascondo niente e non ho niente da nascondere e me ne gergo se mi spiano) La mafie invece ci mangiano grazie ai contanti che raccolgono a montagne e ci rifilano in tutti i modi per ripulirli mentre noi pensiamo ai complotti e facciamo gli scontri in piazza per sembrare rivoluzionari. Certo che esistono i complotti, sono quelli del potere finanziario mafioso e quelli di Putin che ormai invade i Paesi senza farsene accorgere proponendo la sua dittatura in contanti alle democrazie che si fidano di sé stesse, poverelle e mal messe di certo. Grazie alle banche ho potuto fare il giornalista libero e indipendente senza cercare di lavorare per testate precedenti a me ma creandone delle nuove assieme a altri. In Italia ci sono 200 miliardi di euro creati dalle mafie (quasi tutti in contanti) e 150 miliardi di euro di evasione fiscale. Senza i contanti queste montagne di denaro crollerebbero di parecchio per il bene di tutti e lamentarsi di qualche centesimo di commissione per usare il bancomat fa ridere i polli. Appunto. Clicca per leggere una notizia su questo.