mercoledì 30 gennaio 2013

24 ore per fermare l'avvelenamento delle api

Cari amici,



Le api stanno morendo in tutto il mondo e l'ente di controllo europeo per l'alimentazione ha appena dichiarato che almeno in parte ciò è causato da alcuni pesticidi. Mancano 24 ore prima di un incontro cruciale: scateniamo uno sciame di 2 milioni di persone per salvare le api. Clicca per entrare subito in azione:

Silenziosamente, in tutto il mondo, miliardi di api stanno morendo, minacciando raccolti e risorse alimentari. Ma tra 24 ore l'Unione Europea potrebbe decidere di mettere al bando i pesticidi più tossici aprendo così la strada a uno stop globale che scongiurerebbe l'estinzione delle api.

Quattro paesi dell'UE hanno iniziato a mettere al bando questi veleni e alcune popolazioni di api stanno già iniziando a riprendersi. Alcuni giorni fa l'agenzia ufficiale che controlla la sicurezza alimentare ha affermato per la prima volta che alcuni pesticidi stanno colpendo irreparabilmente le api. Proprio in queste ore esperti di diritto e politici europei ne stanno chiedendo una messa al bando immediata. Ma la Bayer e altri giganti produttori di pesticidi stanno esercitando una forte pressione per mantenerli sul mercato. Se in queste ore riusciremo a scatenare uno sciame di indignazione pubblica, potremo spingere la Commissione Europea a mettere la nostra salute e il nostro ambiente prima del profitto di pochi.

Sappiamo che la nostra voce conta! Lo scorso anno, una petizione firmata da oltre 1,2 milioni di persone ha imposto alle autorità statunitensi l'apertura di una consultazione pubblica e formale sui pesticidi: se ora raggiungeremo i 2 milioni, potremo convincere l'UE a sbarazzarsi di questi assurdi veleni, aprendo così la strada a una messa al bando globale. Firma la petizione urgente e manda questa email a tutti: Avaaz e alcuni dei più autorevoli europarlamentari consegneranno il nostro messaggio all'apertura di un incontro chiave che si svolgerà questa settimana a Bruxelles:

http://www.avaaz.org/it/hours_to_save_the_bees/?bvlkScb&v=21480

Le api non sono solo produttrici di miele, sono vitali per la vita sul pianeta e ogni anno impollinano il 90% delle piante e dei raccolti: tutto ciò ha un valore stimato di 40 miliardi di dollari e costituisce oltre un terzo della fornitura di cibo in molti paesi. Senza un'azione immediata per salvare le api, molti dei nostri frutti e vegetali preferiti potrebbero scomparire dalle nostre dispense.

Negli ultimi anni abbiamo assistito a una netta e inquietante riduzione della popolazione mondiale di api: alcune specie sono già estinte e altre negli USA sono ormai al 4% della popolazione di un tempo. Gli scienziati a lungo hanno brancolato nel buio alla ricerca di risposte e ora l'Autorità europea per la sicurezza alimentare sta dicendo che dei prodotti chimici tossici, ipesticidi neonicotinoidi, potrebbero essere i responsabili della morte delle api. Francia, Italia, Slovenia e addirittura la Germania, dove si trova il loro più grande produttore Bayer, hanno messo al bando questi pesticidi ammazza-api. Ma la Bayer continua a esportare i suoi veleni negli altri paesi.

Ora la discussione sta arrivando a un punto cruciale. Gli europarlamentari stanno aumentando la loro pressione sulla Commissione Europea e su governi chiave per ottenere delle nuove regole che mettano al bando questi pesticidi letali e noi possiamo offrire loro il sostegno pubblico di cui hanno bisogno per contrastare la potente lobby dei pesticidi. Firma questa petizione urgente ai leader europei e poi fai girare piu' che puoi questa mail:

http://www.avaaz.org/it/hours_to_save_the_bees/?bvlkScb&v=21480

Il nostro pianeta subisce continuamente minacce alla sua abitabilità e alle sue inestimabili meraviglie. La comunità di Avaaz si ritrova ogni volta per difendere sia l'una che le altre, il piccolo e il grande. Che l'obiettivo sia vincere una battaglia per impedire alla Commissione Internazionale sulla caccia alle balene dal sanzionare l'uccisione di questi giganti, o salvare le api, le piccole creature da cui dipende così tanto, ci uniremo e faremo sentire la nostra voce per costruire il mondo che tutti noi vogliamo.

Con speranza,

Luis, Ari, Alice, Iain, Ricken, David, Alaphia, e il resto del team di Avaaz

FONTI

Agricoltura: Moria api, Ue limiterà uso pesticidi neonicotinoidi (La Stampa)
http://www.lastampa.it/2013/01/28/scienza/ambiente/agricoltura-moria-api-ue-limitera-uso-pesticidi-neonicotinoidi-8jxeKKNfnd4bafnaSTizbI/pagina.html

Pesticidi e api: Slow Food, Legambiente e Unaapi chiedono il ritiro degli antiparassitari killer (EcoBlog)
http://www.ecoblog.it/post/49631/pesticidi-e-api-slow-food-legambiente-e-unaapi-chiedono-il-ritiro-degli-antiparassitari-killer

Sos api: apicoltori a Pe, stop Ogm e pesticidi (Agenzia ANSA)
http://www.ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2013/01/22/Sos-api-apicoltori-Pe-stop-Ogm-pesticidi_8117220.html

Ambiente: dossier mette in guardia su pesticidi che uccidono api (Agenzia AGI)
http://www.agi.it/research-e-sviluppo/notizie/201301181452-eco-rt10149-ambiente_dossier_mette_in_guardia_su_pesticidi_che_uccidono_api

Agricoltura/ Moria api, verso stretta Ue su pesticidi killer (Il Mondo)
http://www.ilmondo.it/economia/2013-01-25/agricoltura-moria-api-verso-stretta-ue-pesticidi-killer_185637.shtml


Sostieni la comunità di Avaaz!
Siamo interamente finanziati dalle donazioni e non riceviamo contributi da governi o multinazionali. Il nostro team di primo livello fa in modo che anche la più piccola donazione contribuisca a raggiungere i nostri obiettivi.






Avaaz.org è un'organizzazione no-profit e indipendente con 17 milioni di membri da tutto il mondo, che lavora perché le opinioni e i valori dei cittadini di ogni parte del mondo abbiano un impatto sulle decisioni globali (Avaaz significa "voce" in molte lingue). I membri di Avaaz vivono in ogni nazione del mondo; la nostra squadra è distribuita in 19 paesi in 6 continenti diversi e opera in 14 lingue. Clicca qui per conoscere le nostre campagne più importanti, oppure seguici su Facebook o Twitter.

Questa e-mail è stata inviata a claudioghera@me.com. Per cambiare il tuo indirizzo e-mail, ricevere le e-mail in un'altra lingua o altre informazioni contattaci utilizzando questo modulo. Per non ricevere più le nostre e-mail, invia un'e-mail a unsubscribe@avaaz.org oppure clicca qui.

Per contattare Avaaz non rispondere a questa e-mail, ma scrivici utilizzando il nostro modulo www.avaaz.org/it/contact, oppure telefonaci al 1-888-922-8229 (USA).

domenica 27 gennaio 2013

Scrive oggi Roberto Saviano su FB:

Se ancora non l’avete fatto, correte a leggere “La notte” di Elie Wiesel (La Giuntina). Lo rileggo, come mia personale tradizione, a ogni Giornata della memoria. Ora, sono dinanzi a questo brano: «Faceva giorno quando mi svegliai. Allora mi ricordai di avere un padre: dopo l'allarme avevo seguito la folla senza occuparmi di lui. Sapevo che era allo stremo delle forze, sull'orlo dell'agonia, eppure l'avevo abbandonato. Partii alla sua ricerca. Ma nello stesso istante nacque in me questo pensiero: "Purché non lo trovi! Se potessi sbarazzarmi di quel peso morto, così da poter lottare con tutte le mie forze per la mia sopravvivenza, occupandomi solo di me stesso". E subito ebbi vergogna, vergogna per sempre di me stess

lunedì 21 gennaio 2013

PUTIN è vicino e noi europei ancora pensiamo come 100 anni fa... I croati noti come cattolici bigotti e vittime degli ortodossi invece se ne fregano...

Partecipate al Premio Sabrina Sganga! Riattivate le meningi in senso utile

http://www.premiosabrinasganga.it Questione di stili Premio giornalistico Sabrina Sganga Home Sabrina Sganga Il bando I soggetti coinvolti News Premio Sabrina Sganga Controradio Controradio CLUB Associazione “Amici di Sabrina Sganga” con il contributo di: Regione Toscana Provincia di Firenze Comune di Firenze Banca Etica Publiacqua Oxfam Italia Cospe Associazione Stampa Toscana Unicoop Firenze Fa’ la cosa giusta presentano la I° edizione del Premio giornalistico Sabrina Sganga Questione di Stili 2013 È indetta la Prima Edizione del “Premio Giornalistico Sabrina Sganga – Questione di Stili”. Il Premio è riservato a giornalisti (professionisti, pubblicisti, praticanti e allievi delle scuole di giornalismo) e ad attivisti e operatori del campo della comunicazione, nei settori della carta stampata, radio, televisione, cinema documentario e nuovi media. Zoes.it – 18 gennaio 2013 By Laura Piccioli on gennaio 18, 2013 http://www.zoes.it/appunto/appunti/premio-giornalistico-sabrina-sganga No Comments » | Filed under: rassegna stampa | Tags: No Tags Florence.tv/it – 18 gennaio 2013 By Laura Piccioli on gennaio 18, 2013 www.florence.tv/it—per_ricordare_sabrina_sganga-c-2-85-0-11668-0 No Comments » | Filed under: rassegna stampa | Tags: No Tags Home Premio 2013 È indetta la Prima Edizione del “Premio Giornalistico Sabrina Sganga – Questione di Stili”. Puoi iscriverti al premio entro e non oltre il 25 aprile 2013. Il Premio è riservato a giornalisti professionisti, pubblicisti, praticanti e allievi delle scuole di giornalismo, nei settori della carta stampata, radio, televisione, cinema documentario e nuovi media. Partecipa ora! Bando 2013 Puoi scaricare il bando del “Premio Giornalistico Sabrina Sganga – Questione di Stili” in formato PDF: Scarica il bando Oppure puoi consultarlo on line nella sezione dedicata di questo sito: Consulta il bando Cartella stampa Scarica la cartella stampa del “Premio Giornalistico Sabrina Sganga – Questione di Stili” : scarica Per informazioni: Controradio si trova a Firenze, in via del Rosso Fiorentino 2b. Per ricevere maggiori informazioni sul Premio è possibile scrivere a info@premiosabrinasganga.it Dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13.00 Laura Piccioli, segretaria del Premio, risponde al numero 055.7399981 WordPress Themes

I funerali di Prospero Gallinari

Che bel gruppo di bertucce incartapecorite, perdenti nati e nati perdenti. Hanno contribuito a criminalizzare una intera generazione oltre a tutto il resto...... La militanza politica per essere decente deve mirare a raccogliere e convogliare consenso verso buone cause, non a distruggere le speranze come hanno fatto questi poveri psicopatici. Senza di loro il 77 avrebbe potuto produrre cose buone prima di estinguersi.... Che pena vederli ancora convinti di essere degli eroi sconfitti dal nemico anziché da sè stessi... Patetici....

domenica 13 gennaio 2013

Sapevate che .......

Marco Pannella non gode dei vitalizi e del trattamento pensionistico specifico per chi è stato deputato della Repubblica Italiana. Egli infatti per ragioni politiche si è sempre volontariamente dimesso prima che ciascun suo mandato raggiungesse la metà della legislatura in corso, cedendo ogni volta il proprio seggio ad un compagno di partito. Questo atto di rinuncia gli faceva coscientemente perdere anche il diritto di versare il conguaglio economico sotto forma di contributo figurativo per ottenere tale tipo trattamento pensionistico, diritto che invece veniva ereditato dal compagno subentrante al suo posto.

giovedì 10 gennaio 2013

UaU... - Debutto Nazionale

COMPAGNIA XE 
 
UaU...
 
 
 
 
DEBUTTO NAZIONALE
 
coroegrafia Julie Ann Anzilotti
con Paola Bedoni, Giulia Ciani, Julie Ann Anzilotti
musiche J. Cage, M. Bourne, J. Adams
scene Tiziana Draghi
costumi Loretta Mugnai
consulenza musicale Carla Chiti
luci Alessandro Ruggiero
sound design Roberto Nigro
organizzazione Alessandra Passanisi
 
produzione Compagnia Xe, Regione Toscana, Comune di San Casciano Val di Pesa, Mibac
 
sabato 26 gennaio ore 21.30
domenica 27 gennaio ore 17.00
Teatro Comunale Niccolini
San Casciano Val di Pesa (FI)
 
Stagione Teatrale 2012 - 2013 Teatro Niccolini
 in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo
 
 
 
per info e prenotazioni:
tel 055/8256388 - 3497877621
 

Compagnia XE diretta da Julie Ann Anzilotti

C/o Teatro Comunale Niccolini

Via Roma, 47

50026 San Casciano V. Pesa (Fi)

Tel /fax 0558290193 - 3497877621

www.compagniaxe.it

compagniaxe3@gmail.com

Ai sensi dell'art.13 del nuovo codice sulla privacy (D.Lgs 196 del 30 giugno 2003) , le e-mail informative e le newsletter possono essere inviate solo con il consenso del destinatario.
Il suo indirizzo si trova nella banca dati della associazione culturale XE e Le abbiamo inviato fino ad oggi inviti ed informazioni riguardanti i nostri spettacoli e i nostri progetti culturali.
Sperando che le nostre comunicazioni siano per Lei interessanti, Le assicuriamo che i Suoi dati saranno trattati dalla Associazione culturale XE con estrema riservatezza e non verranno divulgati.
Le informative hanno carattere periodico e sono comunicate individualmente ai singoli interessati, anche se trattate con l'ausilio di spedizioni collettive.

 

mercoledì 9 gennaio 2013

10 Gennaio 2013 @Teatro Puccini - CONCERTO PER LA LEGALITA'

*


Giovedì 10 Gennaio 2013, ore 21:00
"CONCERTO per la LEGALITA'"
@TEATRO PUCCINI - Firenze
Dedicato alle vittime di mafia


RAGAZZI SCIMMIA in concerto
ospitano
SECONDO APPARTAMENTO
FRANCESCO COFONE
CECCO E CIPO

letture a cura di
PIERFRANCESCO BIGAZZI

in apertura una delle band emergenti della
SALA PROVE "PEPPINO IMPASTATO"

Ingresso gratuito

Per il secondo anno consecutivo La Scena Muta è stata invitata dal Quartiere 1 del Comune di Firenze, ad occuparsi della direzione artistica del Concerto per la Legalità al Teatro Puccini. Questa volta saranno i Ragazzi Scimmia, una delle band più glamour della movida fiorentina, ad ospitare gli interventi di 3 diversi "cantautori": i Secondo Appartamento direttamente dalla semifinale al Rock Contest 2012, Francesco Cofone con la sua esperienza e sensibilità al tema della legalità e i divertenti e giovanissimi Cecco e Cipo. L'avvicendarsi di musiche e canzoni sarà scandito dalle letture dedicate alle "vittime di mafia" dell'attore e videomaker Pierfrancesco Bigazzi. Il concerto era previsto per il 27 Novembre 2012 e poi era stato rinviato a causa del rischio esondazione del Mugnone.

https://www.facebook.com/events/330464977060337/

Ragazzi Scimmia
Il frizzante e colorito quintetto dei Ragazzi Scimmia nasce a Firenze nel 2008 e dopo una gavetta consistente come cover-band di genere swing con oscillazioni latine e balkane, inizia a proporre un interessante repertorio di brani originali che si allargano ad una generosa varietà di stili ed estetiche musicali che va dal rock anni '70-'80 alle sonorità reggae o ska.
II gruppo si presenta in formazione piano-voce, batteria, contrabbasso, chitarre e sassofoni.
http://soundcloud.com/ragazzi-scimmia

Secondo Appartamento
I ritmi del Secondo Appartamento appartengono alla tipica tradizione popolare, mescolati con le sonorità e la struttura delle "ballad" inglesi. I loro testi si ispirano alla tradizione cantautoriale italiana, pur rimanendo alla ricerca di nuove vie di comunicazione del pensiero.
Il Secondo Appartamento è rifugio ideale per chiunque non si senta adeguato al mondo in cui vive, o perlomeno non lo vede allo steso modo della società che lo circonda.
http://www.myspace.com/il_secondo_appartamento

Francesco Cofone
Nato ad Acri (CS), Francesco Cofone è un punto di riferimento per il cantautorato a Firenze. Grazie al lavoro con l'associazione "Palco d'autore - Eskimo Club" di cui è fondatore e la sua esperienza al CET di Mogol, si è contraddistinto con apparizioni in RAI, numerosissime collaborazioni ed una spiccata sensibilità per temi fortemente sociali come quello della lotta alle mafie.
www.francescocofone.com/

Cecco e Cipo
Nascono in un porcile, i due suini, nel lontano 1992. Per motivi igienici, vengono trasferiti, vicino ad Empoli (FI). Essendo porci cominciano a suonare la chitarra. Le loro sporche menti, sono influenzate da generi musicali estremamente cantautoriali. Sono dei maiali, e suonano principalmente la chitarra, una batteria di carta, un tamburello ed un charleston. Non fanno ridere. Oink.
http://soundcloud.com/ceccoec

Pierfrancesco Bigazzi
Pier Francesco Bigazzi, giovane attore e videomaker toscano (fa parte del gruppo che produce Hydra The Series), ha al suo attivo partecipazioni cinematografiche, corti (come attore e/o come regista) e lavori teatrali come "Antologia da Spoon River" con la regia di Riccardo Massai, l' "Orchestra della Fiaba" di Diesis Teatrango e "Borisvian - La vita è come un dente" assieme ai Martinicca Boison.




martedì 8 gennaio 2013

Quale democrazia vogliamo?

Elezioni: Radicali incontrano delegazione OSCE. Staderini: in Italia antidemocrazia senza precedenti
08/01/2013
    http://www.radicali.it/comunicati/20130108/elezioni-radicali-incontrano-delegazione-osce

Questo pomeriggio si è tenuto presso la sede del Partito radicale un incontro tra i Radicali e la delegazione degli osservatori dell’Osce, giunti in Italia per monitorare le prossime elezioni.
La delegazione radicale, composta da Marco Pannella, il segretario di Radicali italiani Mario Staderini e i deputati radicali Matteo Mecacci, Maurizio Turco e Marco Beltrandi, dopo aver descritto il contesto di negazione del diritto che fa dell’Italia uno Stato in flagranza criminale, ha rappresentato ai funzionari dell’Osce le condizioni antidemocratiche in cui si terranno le elezioni politiche e regionali.
In particolare, è stata consegnata una documentazione che prova come la fase di presentazione delle liste, l’accesso ai media e il sistema dei finanziamenti pubblici siano caratterizzate da gravi violazioni dei diritti civili dei cittadini e degli impegni assunti in sede internazionale dall’Italia.
All’incontro era presente anche Gianni Betto, direttore del Centro d’ascolto dell’informazione radiotelevisiva, che ha fornito i dati che provano gravi discriminazioni anche nel periodo non elettorale.
Dichiarazione di Mario Staderini, Segretario di Radicali italiani
“I funzionari dell’Osce sono rimasti impressionati dalla nostra documentazione. L’Italia costituisce un caso senza precedenti nel panorama internazionale quanto a violazione degli standard minimi di democrazia. Nessuna delle raccomandazioni che l’Osce aveva fatto al nostro Paese a seguito del monitoraggio delle elezioni del 2006 e del 2008 è stata accolta, anzi, la situazione si è aggravata. Un esempio su tutti: dopo che per cinque anni sono state cancellate illegalmente  le tribune politiche, ora sono stati previsti prima della fase finale della campagna elettorale solo due spazi sulla Rai di 7 e 10 minuti ciascuno, e in orari di basso ascolto. Per tutti gli altri, naturalmente, c’è Ballarò & co”.

martedì 1 gennaio 2013

Un progetto Piumatv - Societa per le Idee! Leggete e cliccate la link! Grazie!


Ho a disposizione un terreno di 2500 mq sulle pendici della Montagna Ruiste, alta circa 1000 m. circa 20 km a nord di Mostar. Il terreno non è grande ma su un declivio orientato a sud e con una vista molto ampia su vigneti e sulla valle della Neretva prima che il fiume arrivi nella città capoluogo della Erzegovina metà di centinaia di migliaia di turisti ogni anno. In una area di circa 50 km di raggio ci sono solo altri 2 campeggi.
La frazione nel quale si trova il terreno si chiama Podgorane, che significa "sotto le alture" e non esistono attività economiche rilevanti. I giovani lavorano a giro per il mondo e le famiglie vivono dei propri ortaggi, frutta (melograni giganti e mandarini) e delle proprie vacche, capre e pecore, oltre alle galline. Alcuni coltivano e vendono in proprio il tradizionale tabacco biondo erzegovese. Tutta questa produzione familiare potrebbe essere convogliata anche verso gli ospiti del piccolo villaggio campeggio come offerta gastronomica locale naturale, genuina e tradizionale. 
Per gestire questo progetto stiamo per dar vita a una associazione no profit che sarà registrata alle autorità centrali della Bosnia Erzegovina (BiH). Clicca sulla immagine qui sotto!