venerdì 28 settembre 2012

La Fondazione Caponnetto ricorda Piero Luigi Vigna

UN RICORDO DI VIGNA PIER LUIGI Lo conoscevo di fama perché sia Caponnetto che mio padre me ne avevano parlato molto bene. Mi ha sempre colpito il suo humour molto toscano ma non solo. Dopo la nascita della Fondazione abbiamo iniziato a frequentarlo prima saltuariamente, negli ultimi anni intensamente. Al momento del bisogno per continuare a combattere contro la mafia si metteva sempre a disposizione. Utilissimo a tutti noi per la sua capacità tecnica di elevatissimo livello. Ha affrontato con noi tutte le questioni Sanmarinesi contribuendo a scrivere e soprattutto a ideare la nuova normativa antimafia. Senza mai vantarsi delle proprie capacita. Subito sapeva tra le pieghe vedere gli eventuali tranelli. Era impossibile fargliela. Gran cacciatore. Non mi dimenticherò mai di quando invitati ad una festa dell' Unità, una ragazza dell' allora sinistra giovanile, non sapeva del suo amore per la caccia e ne rimase scioccata, quando lui le disse che la cacciagione se la mangiava pure. Amava lo scopone scientifico. Appassionato di automobili... ma guidava meglio la moglie. Adorava le mini. Persona di cuore. Lo scorso 6 dicembre si era commosso in modo autentico nel ricevere il premio Caponnetto. Ci mancherà. Ci mancheranno i suoi consigli. Ci mancherà il suo sorriso. Il suo attaccamento alla vita. La sua onestà. Siamo convinti he dall'alto di una nuvoletta ci osserverai e ci darai una mano contro la mafia quando ne avremo bisogno insieme a Nonno Nino che hai raggiunto. Salvatore Calleri Presidente e tutto il consiglio della Fondazione Caponnetto

E' morto Piero Luigi Vigna

Ho avuto modo anche io di fare qualcosa con Vigna. Un Uomo chiaro e
lampante. L'ultima sua frase che ricordo, davanti a centinaia di
studenti: "Oggi l'unico denaro che circola è quello sporco." Si riferiva
a come la "crisi" dal 2008 a oggi abbia fatto sparire i capitali sani e
come ormai l'unico contante disponibile in grande sia quello delle mafie
e affini. Ormai quando parlava erano parole come saette. Affabile,
gentile e autorevole, tre virtù ormai rare che non sono mai riuscito a
imitare. Sono veramente triste.......

domenica 23 settembre 2012

Across Europe 3 - Ospedale e orfanotrofio per le foche!

La battaglia futura imminente sarà per l'acqua. Chi ne ha poca e chi troppa.

Nei Paesi Bassi lo è da sempre. Mentre al sud abbiamo il rischio certo della siccità e desertificazione seguente, qua i cambiamenti climatici creano il problema opposto. La conquista dal mare di decine di migliaia di ettari di terre, pascolo da sogno per migliaia di bovini, ovini e cavalli, rischia di essere vanificata dall'innalzamento delle acque dovuto allo scioglimento dei ghiacci polari. Tecnologie ancora attualissime anche se vecchie di secoli devono essere riviste e riutilizzate assieme alle nuove per progetti ancora più titanici che innalzino le dighe e le barriere che tengono separato il mare da laghi non più salati e da terre che una volta era bassi fondali del Mare del Nord. Le attuali difese potrebbero ancora bastare per un innalzamento attorno al metro che è previsto entro il 2050. Ma dopo? Gran parte del Paese è già sotto il livello del mare. Sono iniziati studi per creare nuove barriere e dighe che siano più alte di vari metri e si studia anche una nuova tecnologia che dovrebbe produrre energia dal differenziale del contenuto salino tra le acque marine e quelle dolci.

Negli ultimi tre secoli isole sono state create, perse e ricreate e si sono sperimentati vari tipi di insediamenti rurali e urbani. In mezzo a sterminati pascoli compaiono fattorie bellissime ognuna dotata del proprio enorme generatore eolico. A fianco di Amsterdam sono state create due isole artificiali ormai divenute cittadine satelliti della capitale molto ben servite ma si è poi capito che sono troppo basse per affrontare la sfida con il mare per i prossimi decenni. Allora si è passati a costruire palazzine condominiali galleggianti. Un primo sbalorditivo insediamento si presenta come un insieme di villette in acqua, collegate da passerelle e piccoli canali. Gli architetti si sono sbizzarriti con la fantasia.

D'altronde qua vivere su battelli è normale e i canali ne sono pieni. Ci sono i canali con i battelli di lusso, quelli per media borghesia e i canali con battelli fatiscenti popolati da poveri.

Salvare i Paesi Bassi dal mare non sarà impossibile, ma sarà parecchio costoso. Gli esperti lo sanno già, chissà se lo sanno a Brussels e chissà quale Unione Europea sarà sopravvissuta nel 2050. Popoli che hanno vissuto da sempre di mare, dal mare, per il mare, forse questa volta non ce la faranno da soli a preservare questa sorta di Paese delle Meraviglie costellato di villaggi che sembrano uscire dai nostri ricordi di bambino.

Le foto qua sotto le abbiamo scattate nel centro di recupero, ricovero e cura delle foche nei pressi di Groningen. Delle foche ci si innamora a prima vista, sembrano ideate perfettamente per ispirare esagerata tenerezza ma sono vulnerabili all'inquinamento di ogni genere e terrorizzate dalla presenza aggressiva degli umani nei loro habitat non più tanto naturali.

Cg. Foto di Sonia Angiolin.

venerdì 21 settembre 2012

Groningen live

Questo battellino dei nostri vicini dirimpettai tra preparandosi per accogliere passeggeri per andare per canali nella notte

Seconds birretta pomeridiana. Alle ore 17 ognuno qua hai il suo pub per birre spaziali

Ospite su un battello casa a groningen

Dopo gli ultimi 500 km finalmente in Olanda. Groningen sembra una scenografia.

Partenza invernale

Across Europe 2 to Groningen

Oltre 12 ore sono bastate appena per fare 2/3 della distanza Firenze Groningen. Il che vuol dire che la media è stata di circa 50km/h! Tutte le autostrade dal Brennero almeno fino quasi a Frankfurt sono in ricostruzione. Incidenti e lavori creano colonne anche di 15 km. In mezzo alle foreste..... Noi si fa la terza corsia e i tedeschi la quarta o quinta. E poi? Oggi cerchiamo di raggiungere Groningen e domani andiamo alle dighe che per ora salvano i Paesi BASSI. Per ora colazione in un villaggio non meglio identificato.... Della Germania .

giovedì 20 settembre 2012

Quasi al Brennero.....

Inviato da iPad

Across Europe 1 - Firenze - Groningen (NL)

Partenza ore 8 da Firenze e tratto per Bologna caotico. Per fortuna il tamponamento a Barberino lo abbiamo visto in diretta così siamo passati subito prima che arrivassero i mezzi di soccorso e si creasse la colonna. Giornata bellissima, sosta a Verona per imbarcare qualcuno che però non si fa vivo. Approfittiamo per un caffè al chiosco vicino alla Stazione ferroviaria gestito da arabi che serve la pizza alle dieci, serve ai tavoli con gentilezza a noi sconosciuta. Se si fanno vivi ok, altrimenti si riparte da soli per il mare del nord. Pasta e caffè 2 euro secchi..

Inviato da iPad

mercoledì 19 settembre 2012

Domani attraversiamo tutta l'Europa!

Domani il mio incrociatore terrestre salpa per Groningen in Olanda. Seguite la cronaca! La prima tappa sarà a Verona dove imbarco due passeggeri che mi hanno rintracciato grazie ai servizi web di Carsharing.Qui sotto la link per vedere il percorso. A presto!



Se non riesci ad aprire questo link, prova con il seguente :
http://www.viamichelin.it/web/Mappe-Piantine/Mappa_Piantina-Rottenburg_am_Neckar-72108-Baden_Wurttemberg-Germania?strLocid=36M2toaDVnZ2R2dTYyYWc2Mng2MzRoNzAzMDEwMjEyY05EZ3VORGd5T0RnNWdPQzQ1TVRreU1UazVPQT09&loc=no&layers=00000001&zoomLevel=5&strCoord=8.920270771306848*48.48552044847565

Invia le tue mappe, itinerari o i tuoi indirizzi turistici e gastronomici preferiti, dal sito Internet di ViaMichelin.
Integra gratuitamente i tuoi link personali alla firma delle tue E-mail o nel tuo sito web.
ViaMichelin vi aprirà tutte le strade

http://www.ViaMichelin.it

lunedì 3 settembre 2012

comunicato stampa - 4 DJ fiorentini in tour nei Balcani

Società per le Idee presents:

A TransAdricatic Music Experience 2.0

CONSORZIO DIGGEI INDIPENDENTI BALKAN TOUR 2012

Dopo il buon esito del tour di Sonia Brex in Bosnia Erzegovina ecco la
seconda esperienza. Da domani 4 fino a domenica 9 sgommano per la
penisola balcanica i 4 DJ fiorentini che, pensate voi, lavorano ASSIEME!
A Firenze lavorare ASSIEME, collaborare, è un concetto quasi ignoto. Per
questo la Società per le Idee, ostinata, intende collaborare con il
Consorzio Diggei Indipendenti, cioè:

GHIACCIOLI&BRANZINI
MR.FERRY
RUSPA
STONE


Ecco le date del tour:


MERCOLEDì 05. SETTEMBRE - ZAGREB - Masters Club - Ravnice, Zagabria,
Grad Zagreb

GIOVEDì 06. SETTEMBRE - TUZLA - TATZOO CHECK POINT -

VENERDI 07. SETTEMBRE - MOSTAR --- Caffe DURADZIK.... TABHANA, STARI
GRAD, 88 000 MOSTAR

SABATO 08. SETTEMBRE - SARAJEVO - Caffe THE PUB - ENVERA ŠEHOVIĆA 15, 71
000 SARAJEVO

DOMENICA 09. SETTEMBRE - BIHAĆ - City Pub LEGLO, BEDEM 1, 77 000 BIHAĆ



--
Società per le Idee
Associazione Culturale in Firenze
email: claudiogherardini@societaperleidee.it
sede legale
c/o Studio Basegni
Via Giambologna 37
50132 Firenze (FI)
codice fiscale 94163350484
IBAN IT45 Q050 1802 8000 0000 0125 888
www.societaperleidee.it




--
Società per le Idee
Associazione Culturale in Firenze
email: claudiogherardini@societaperleidee.it
fax: +391786081497
sede legale
c/o Studio Basegni
Via Giambologna 37
50132 Firenze (FI)
codice fiscale 94163350484
IBAN IT45 Q050 1802 8000 0000 0125 888
www.societaperleidee.it