sabato 31 marzo 2012

guarda la link

http://foxnomad.com/2012/03/30/the-best-city-to-visit-2012-travel-tournament-winner-is-sarajevo-bosnia-herzegovina/

--

venerdì 30 marzo 2012

ore 12.00 conferenza stampa davanti Sollicciano

CONVOCAZIONE CONFERENZA STAMPA
Sabato 31 Marzo 2012
ore 12.00
 
Domani, sabato 31 Marzo 2012, una delegazione radicale, guidata dalla senatore radicale Marco Perduca (Commissione Giustizia del Senato) , visiterà il carcere fiorentino di Sollicciano
Alle ore 12.00 è convocata una conferenza stampa davanti l’ingresso del carcere con la presenza del Sen. Marco Perduca (Radicali).
 
Per informazioni : Maurizio Buzzegoli -339 1501028
 
Maurizio Buzzegoli
Segretario Ass. radicale "Andrea Tamburi"
mauriziobuzzegoli@ymail.com
Tel. 3391501028 - 3382318159 - 055875729

lunedì 19 marzo 2012

poi non dite che non ve lo avevo detto

"Casualmente" sono stato spinto a comprare una rivista sul Fuoristrada e
poi ho capito perché: dentro c'era un articolo e foto di 3 pagine.......
la prima è allegata qui.......

cla

8-)

giovedì 15 marzo 2012

comunicato stampa: Firenze e il medioevo che non finisce mai

REGOLAMENTO CIMITERIALE, RADICALI:  AL CIMITERO DI TRESPIANO VOGLIAMO ANCHE UNO SPAZIO ADIBITO PER SEPPELLIRE LE LIBERTA' INDIVIDUALI.

Dichiarazione della Sen. Donatella Poretti (Radicali) e di Maurizio Buzzegoli (Segretario Ass. "Andrea Tamburi")

Firenze, 15 Marzo – Sempre più spesso ci troviamo davanti a proposte senza logica e che vorrebbero portare l'Italia verso una serie di contro-riforme illiberali, trascinando il Paese in un baratro oscurantista, ignorando la volontà dei cittadini. Il nuovo regolamento di polizia mortuaria approvato ieri dalla giunta del Comune di Firenze che introduce il diritto alla sepoltura dei feti , compresi i "prodotti abortivi e i prodotti del concepimento" , simboleggia un modo subdolo del Sindaco Renzi per ostacolare e manipolare le libertà individuali delle madri che intendono avvalersi della legge 194: una presa di posizione crudele e medievale atta ad ingraziarsi le gerarchie ecclesiastiche e l'elettorato clericale. Consideriamo l'interruzione volontaria di gravidanza –conclude la nota- una decisione sempre difficile di cui la donna risulta unica titolare; una scelta che deve avvenire senza condizionamenti né tantomeno essere considerata un crimine.


--
Associazione per l'iniziativa radicale "Andrea Tamburi"
www.radicalifirenze.it - info@radicalifirenze.it
Tel. 339 1501028

lunedì 12 marzo 2012

Irlanda In Festa a Firenze - gli 80 anni di Giulia Lorimer!


Irlanda in Festa...

Giulia Lorimer & Whisky Trail in concerto
FIRENZE OBIhall, mercoledì 14 marzo, ore 22


Il gruppo Whisky Trail si presenta anche quest'anno a Irlanda in festa, all'OBIhall di Firenze. L'occasione è importante. Il 2012 è un anno particolare: Giulia Lorimer compie 80 anni! Giulia, violinista, cantante, fra i fondatori di Whisky Trail è un personaggio unico: un avo irlandese, una nonna spagnola, una madre americana, un passaporto svizzero e un'infanzia in Bulgaria, scopre fra i suoi avi un galante generale scozzese; fuggita da Sofia con l'ultimo Orient-Express trova poi marito negli Stati Uniti. Tornata in Italia perfeziona una ragguardevole collezione di figli (11) e di preziosi dischi di musica irlandese e scozzese.
Per l'occasione il concerto a Irlanda in festa sarà preceduto dai concerti di due grandi vecchi amici del gruppo: Vincenzo Zitello, il più importante suonatore di arpa celtica in Italia, alle 20,30 e Andy Irvine, il mitico musicista irlandese, alle 21. Questi due straordinari musicisti saliranno di nuovo sul palco per fare alcuni pezzi insieme ai Whisky Trail. Fra i brani in programma c'è anche una ninna nanna irlandese che fa parte del  bellissimo disco prodotto da Giulia Lorimer con Whisky Trail, pubblicato da Materiali Sonori proprio come omaggio alla Lorimer. E' un album molto particolare: si intitola "Nana's Lullabyes" e raccoglie una serie di ninne nanne internazionali che sono state cantate a generazioni di bambini della sua grande famiglia.

"...la nostra storia è stata ed è piena di incontri... in un continuo perdersi e ritrovarsi. Vedere il disco degli ottanta anni di Giulia Lorimer qui fra i titoli della Materiali Sonori ci riempie di contentezza, ma anche di un filo di commozione. Giulia non è mica una persona e basta... una brava e sensibile musicista, no: Giulia è un monumento. Abbiamo da sempre seguito il suo lavoro. E abbiamo sempre amato Whisky Trail. Nella formazione attuale ritroviamo, fra l'altro, musicisti con cui abbiamo lavorato in altre occasioni. Stefano Corsi poi è una persona che dà serenità... Ci conosciamo da una vita... Questo ensemble partecipò (insieme a Veronique Chalot, agli Zeit, a Paolo Lotti, al Canzoniere del Valdarno) alle prime riunioni da cui nacque la Materiali Sonori. Ci incontravamo proprio a Poggio all'Arrigo, nella bella casa di Giulia, già all'epoca un fertile e creativo porto a cui approdavano buone idee e suggestioni. Siamo proprio contenti di aver partecipato alla realizzazione di questo disco. Ci son voluti praticamente trentacinque anni... Ma ce l'abbiamo fatta... Buon compleanno Giulia!"  [ Giampiero Bigazzi ]

___________________________________________________________

=> GIULIA LORIMER & WHISKY TRAIL, Nana's Lullabyes. Cd Materiali Sonori . 99098 - 8012957990985
___________________________________________________________

MATERIALI SONORI Sc
52027 . San Giovanni Valdarno . Italy
info@matson.it
055.9120363 – 055.943888
 
www.materialisonori.com
www.matson.it


MATERIALI SONORI NEWS ON LINE  n. 158 – MARZO 2012
<<< Questa e-mail viene inviata a tutti gli utenti che entrano personalmente in contatto con "Materiali Sonori" in sintonia con le norme in vigore sulle privacy (art. 675, 1996). Gli indirizzi e-mail sono stati reperiti attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso e-mail da noi ricevute. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (art. 13 DL 196/03 del 30.06.03) a garanzia della privacy. Può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate: in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo rispondendo CANCELLATEMI a questa mail, precisando l‚indirizzo che vorrete immediatamente rimosso dalla mailing list >>>.

venerdì 9 marzo 2012

Il regalo del popolo siriano per noi

Cari amici,



Alimentata da milioni di azioni online e da donazioni da 75.000 di noi, la nostra comunità sta giocando un ruolo centrale nel sostegno del popolo siriano, che porta avanti la sua protesta pacifica in mezzo a mille difficoltà. Insieme stiamo equipaggiando i cittadini reporter, facendo entrare clandestinamente attrezzature mediche e giornalisti occidentali e molto altro. Stiamo facendo la differenza, ma il coraggio sensazionale del popolo siriano è il loro regalo per tutti noi. Leggi questa email per saperne di più, oppure clicca sugli ultimi articoli che parlano del lavoro di Avaaz in Siria: BBC, CNN, El Pais, TIME, The Guardian, Der Spiegel, AFP.
Questa mattina 4 giornalisti occidentali sono tornati a casa sani e salvi, mentre rimbombava ancora nelle loro orecchie l'orrore e l'eroismo di Baba Amr. Oltre 50 attivisti siriani, sostenuti da Avaaz, hanno messo in salvo loro e decine di civili feriti dall'armata siriana. Molti degli incredibili attivisti non sono sopravvissuti.

Abu Hanin è uno di questi eroi. Ha 26 anni, è un poeta, e ha guidato l'organizzazione dei cittadini reporter che Avaaz ha sostenuto per far sì che le voci dei siriani potessero essere ascoltate dal mondo intero. L'ultimo contatto con Abu Hanin è stato giovedì, mentre le truppe del regime raggiungevano il luogo dove si trovava. Ha letto il suo testamento al team di Avaaz a Beirut, e ci ha detto dove aveva sepolto i corpi dei due giornalisti occidentali rimasti uccisi nei bombardamenti. Da allora il suo quartiere di Baba Amr è un buco nero e ancora oggi non sappiamo che ne è stato di lui.

E' facile farsi prendere dalla disperazione quando si guarda la Siria oggi, ma per onorare quelli che sono morti dobbiamo farci portatori della speranza in nome della quale sono morti. Quando Baba Amr è stata rapita dalle tenebre e si è diffusa la paura di un massacro, i siriani sono scesi in piazza in tutto il paese, ancora una volta, dando vita a una protesta pacifica che ha dimostrato un coraggio sconvolgente.

Il loro coraggio è per noi fonte d'ispirazione, il regalo del popolo siriano a tutti noi. Perché è con il loro spirito e il con coraggio contro la peggiore oscurità che il nostro mondo può offrire, che possiamo far nascere un nuovo mondo.

E in quel nuovo mondo il popolo siriano non è solo. Milioni di noi da ogni angolo del pianeta si sono messi dalla loro parte di volta in volta, sin dall'inizio della loro battaglia. Quasi 75.000 di noi hanno donato oltre 2 milioni di euro per finanziare i movimenti dal basso, equipaggiarli con strumentazioni tecnologiche avanzate per la comunicazione per aiutarli a raccontare la loro storia, e aiutato il team di Avaaz a far entrare clandestinamente 1,5 milioni di euro di attrezzature mediche quando nessun altro era in grado di farlo. Abbiamo intrapreso milioni di azioni online per fare pressione affinché il Consiglio di sicurezza dell'ONU e la Lega Araba intervenissero e perché molti paesi adottassero sanzioni, e consegnato quelle campagne online attraverso decine di sit-in, campagne mediatiche e incontri di alto livello con alcuni dei principali leader al mondo. Insieme abbiamo aiutato a vincere molte di queste battaglie, inclusa l'iniziativa storica della Lega Araba e le sanzioni europee sul petrolio siriano.

Il nostro team basato a Beirut ha anche offerto un centro per le comunicazioni per gli attivisti coraggiosi e preparati che dovevano coordinare le complesse operazioni di contrabbando con la Siria e il soccorso dei feriti e dei giornalisti. Avaaz non dirige queste operazioni, ma le facilita, sostiene e consiglia. Abbiamo inoltre costruito delle case rifugio per attivisti e supportato l'impegno e i negoziati del Consiglio nazionale siriano, l'ente politico rappresentativo dell'opposizione siriana. La maggior parte dei media di tutto il mondo hanno raccontato il lavoro di Avaaz in aiuto della popolazione siriana, inclusi pezzi sulla BBC, CNN, El Pais, TIME, The Guardian, Der Spiegel, AFP e molti altri, citando il nostro "ruolo centrale" nel movimento pacifico di protesta siriano.

Oggi una decina di incubi come quello di Homs percorrono la Siria. La situazione peggiorerà prima di migliorare. Sarà sanguinario e complicato, e mentre alcuni manifestanti imbracciano le armi per difendersi, la linea di demarcazione fra quello che è giusto e quello che è sbagliato si sbiadirà. Ma il brutale regime del Presidente Assad cadrà, e seguiranno pace, elezioni e cittadinanza. Il popolo siriano non si fermerà finché questo non accadrà, e potrebbe succedere prima di quanto pensiamo.

Inizialmente ogni esperto che consultavamo ci diceva che una sollevazione in Siria era impensabile, ma abbiamo comunque mandato una marea di equipaggiamenti per la comunicazione. Perché la nostra comunità sa qualcosa che gli esperti e i cinici non sanno: che il potere dal basso e un nuovo spirito di cittadinanza stanno soffiando su tutto il mondo, senza alcuna paura e senza possibilità di fermarli, e porteranno speranza anche nei posti più bui. Marie Colvin, una giornalista americana che seguiva le violenze a Homs, prima di morire ha detto ad Avaaz: "Non lascerò queste persone". E neanche noi.

Con speranza e ammirazione per il popolo siriano e per i cittadini coraggiosi ovunque essi si trovino,

Ricken, Wissam, Stephanie, Alice, David, Antonia, Will, Sam, Emma, Wen-Hua, Veronique e tutto il team di Avaaz

P.S. Se vuoi fare di più, clicca qui per aiutare a mantenere aperto il nostro filo diretto di speranza per la Siria:
https://secure.avaaz.org/it/smuggle_hope_into_syria_rb_it_new/?vl




CHI SIAMO
Avaaz.org è un'organizzazione no-profit e indipendente con 13 milioni di membri da tutto il mondo, che lavora perché le opinioni e i valori dei cittadini di ogni parte del mondo abbiano un impatto sulle decisioni globali (Avaaz significa "voce" in molte lingue). I membri di Avaaz vivono in ogni nazione del mondo; il nostro team è sparso in 13 paesi distribuiti in 4 continenti e opera in 14 lingue. Clicca qui per conoscere le nostre campagne più importanti, oppure seguici su Facebook o Twitter.

Questa e-mail è stata inviata a claudioghera@me.com. Per cambiare il tuo indirizzo e-mail, ricevere le e-mail in un'altra lingua o altre informazioni contattaci utilizzando questo modulo. Per non ricevere più le nostre e-mail, invia un'e-mail a unsubscribe@avaaz.org oppure clicca qui.

Per contattare Avaaz non rispondere a questa e-mail, ma scrivici utilizzando il nostro modulo www.avaaz.org/it/contact, oppure telefonaci al 1-888-922-8229 (USA).

giovedì 8 marzo 2012

"Judith e l'Angelo" - 24 e 25 marzo - Teatro Everest - San Casciano Val di Pesa (FI)

 

La Compagnia Xe di Julie Ann Anzilotti

è lieta di invitarvi allo spettacolo

“Judith e l’Angelo”

Sabato 24 marzo 2012– h.21.15

Domenica 25 marzo 2012 – h 17.00

Cinema Teatro Everest

Piazza Cavour, 20 - San Casciano Val di Pesa (FI)

I Teatri del Sacro

 

 

Lo spettacolo sarà preceduto da un incontro-dimostrazione per il ciclo “La danza parla”

sulle tematiche che hanno portato alla realizzazione di “Judith e l’Angelo”.

23 marzo ore 17.00 - Ridotto del Teatro Niccolini – Via Roma 47, San Casciano Val di Pesa (FI).

 

 

Compagnia XE di Julie Ann Anzilotti

C/o Teatro Comunale Niccolini

Via Roma, 47

50026 San Casciano V. Pesa (Fi)

Tel /fax 0558290193 – 328/3044707

www.compagniaxe.it

compagniaxe@ambrogiovoice.com


martedì 6 marzo 2012

Un ricordo di Pierpaolo Pasolini da Fiume


Un testo mi viene inviato da Fiume, da uno scrittore e attore anziano ormai ma giovane e attivo come un ragazzino. Il testo fu pubblicato alla morte di Pasolini su un periodico italiano istriano chiamato Panorama. Buona lettura!

lunedì 5 marzo 2012

ACTA: ora dobbiamo vincere!

Ho appena firmato un'importante petizione per chiedere che la Corte
verifichi l'impatto di ACTA sui nostri diritti e libertà. Aggiungi la
tua voce!

Unisciti a me in questa campagna qui:
http://www.avaaz.org/it/acta_time_to_win_eu/?sbc

ACTA: ora dobbiamo vincere!

Ho appena firmato un'importante petizione per chiedere che la Corte
verifichi l'impatto di ACTA sui nostri diritti e libertà. Aggiungi la
tua voce!

Unisciti a me in questa campagna qui:
http://www.avaaz.org/it/acta_time_to_win_eu/?sbc

Scandicci antimafia: Mostra I Cento sguardi – Corleone negli occhi dei suoi ragazzi

 

L'Associazione A.R.C.O. (Associazione Ricerca Cultura Orientamento) propone la mostra


"I Cento sguardi – Corleone negli occhi dei suoi ragazzi"


dall'8 marzo al 21 marzo 2012 presso i locali dell' Istituto "Russel-Newton" di Scandicci.

Saranno esposte le 100 fotografie di Corleone selezionate tra le migliaia scattate dagli studenti di tutte le scuole di ogni ordine e grado di Corleone per il progetto "I cento sguardi" ideato da Margherita Abbozzo e Alessandra Capodacqua in collaborazione e con il sostegno di: Comune di Corleone/ Unicoop Tirreno/ Fondazione Sistema Toscana-Mediateca/ Fondazione Antonino Caponnetto/ Coordinamento Antimafia/ Cooperativa Lavoro e non solo/ Laboratorio della Legalità.


"Bisognerebbe ricordare alla gente che cos'è la bellezza, aiutarla a riconoscerla, a difenderla. E'importante la bellezza. Da quella scende giù tutto il resto. Se si insegnasse la bellezza alla gente,la si fornirebbe di un'arma contro la rassegnazione, la paura e l'omertà. È per questo che bisognerebbe educare la gente alla bellezza: perché in uomini e donne non si insinui più l'abitudine e la rassegnazione ma rimangano sempre vivi la curiosità e lo stupore."

Peppino Impastato


La mostra a Scandicci nasce dalla collaborazione con il Comune di Scandicci nell'ambito del più ampio progetto cittadino "Libera, la tua terra" che, attraverso iniziative di educazione alla legalità, vuole coinvolgere la scuola, i cittadini, l'associazionismo e le imprese.

In collaborazione con: Assessorato alla Pubblica Istruzione; Assessorato alle Pari opportunità; Ente cultura.


16 ragazzi corleonesi, autori delle foto esposte, tutti studenti liceali dell' II.SS Don Giovanni Colletto di Corleone, arrivano a Scandicci per inaugurare la mostra e sono ospitati dagli studenti e dai docenti dell' II.SS. "Russel-Newton" di Scandicci.


La mostra s'inaugura alle ore 11.30 dell' 8 marzo 2012 alla presenza delle autorità cittadine e resterà aperta fino al 21 marzo: arco di tempo che va dalla festa della donna alla festa nazionale di Libera.


Per informazioni e visite guidate (anche per piccoli gruppi), telefonare al n. 3382375373.


Gheradini e Daniela Morozzi

sessione comunicazione scuola di legalità - 3 marzo - Fuligno, Firenze

Da Enrico news speciali di marzo 2012

Ciao a tutti!
Grazie a tutti per l'aiuto e l'entusiastico sostegno dato alla nostra canzone per la campagna di "M'illumino di meno" - canzone con la quale abbiamo contribuito attivamente alla manifestazione (risultando vincitori del premio per il video legato alla canzone stessa, oh yeah: video che ha superato a oggi i 6000 passaggi su youtube), e organizzando un minitour di m'illumino, di cui vi invito di seguire il resoconto in video sul canale youtube di materiali sonori (www.youtube.com/materialisonori). Da adesso con Arlo Bigazzi e Canti Erranti stiamo lavorando attivamente a un disco di cui "Vedo chiaro, limpido vero" sarà una delle tracce, disco cantato initaliano, inglese, francese e yiddish e che si chiamerà "Fuori dal pozzo" - ne avrete più dettagli fra non molto.

Ma vi scrivo anche per un'occasione da ultimo minuto: grazie a una settimana libera nel suo tour europeo, sono riuscito a portare in Italia Steve Weintraub per un

Laboratorio di danze klezmer
4-5 marzo (Roma)
6-7 marzo (Firenze, con festa di Purim il 7 sera)

“A che serve la musica Klezmer, se non la sai ballare?”
(parafrasi di un verso di una canzone yiddish)

L'occasione è imperdibile: per la prima volta in Italia Steve Weintraub, punto di riferimento in USA per una danza al tempo stesso antica e moderna, molto ma molto divertente, e del tutto sconosciuta in Italia nonostante la relativa popolarità di cui il klezmer, che è essenzialmente musica da ballo, ha goduto come genere musicale.

a Roma, in collaborazione con il circolo Gianni Bosio e con il centro di cultura ebraica "Il Pitigliani": domenica 4 marzo, in via dei Cluniacensi 107 (traversa di via Tiburtina), stage di danze con Steve Weintraub dalle 15:30 alle 20:30; Lunedì 5 marzo, dalle 21:00, serata danzante al Pitigliani (piazzetta Arco de' Tolomei, 1) con Steve come maestro di danze, e musica dal vivo a cura di Enrico Fink e gli allievi del laboratorio musicale di musiche ebraiche del Gianni Bosio.

a Firenze, in collaborazione con la comunità ebraica: laboratorio il 6 dalle 20:00 in poi, festa danzante di Purim dalle 21:00 il 7 marzo, tutto nei locali della Comunità, via Farini 4.

Steve è considerato in America un "guru" della danza klezmer - collabora da decenni con tutti i principali gruppi del klezmer revival statunitense; e vale davvero la pena di venire a conoscerlo in un modo divertente e informale in una di queste occasioni.
Spero di vedervi, se la cosa vi interessa scrivetemi per prenotarvi!

Enrico Fink



Livorno 7 marzo

Dalle donne il coraggio di cambiare,
il coraggio di affermare la legalità


Una ragazza, Rita Atria …..solo 17 anni...


“ Forse un mondo onesto non esisterà mai
ma chi ci impedisce di sognare?
Forse, se ognuno di noi prova a cambiare
Forse, ce la faremo”
UNA STORIA….. UN MESSAGGIO DA RACCOGLIERE

Il valore della legalità, il senso civico e morale, la capacità di usare il libero arbitrio per interrompere prassi consolidate, il coraggio di cambiare….

7 marzo ore 16
sala consiliare Palazzo Granducale
P.za del Municipio, 4

Ne parleremo facendo riferimento a quanto narrato nel libro
“ Rita Atria, la picciridda dell’antimafia” di Petra Reski, ed. Nuovi Mondi

Saluti dell’assessore alle pari opportunità MARIA TERESA SPOSITO
Introduce e coordina LUPI ROSSELLA presidente Commissione Pari Opportunità

MARIA PIA LESSI Avvocata- Osservatorio del diritto di famiglia e Associazione Giuslavoristi Italiani
“ Le donne artefici di giustizia ”

PIER GIORGIO CURTI psicanalista
“ Il disagio della legalità “

ANNA LORETONI docente di filosofia politica alla Scuola Superiore S. Anna di Pisa
“ Educare alla cittadinanza ”

CLAUDIO GHERARDINI giornalista Pubblicista Free Lance, membro della Fondazione Caponnetto di Firenze
“ Noi e i mafiosi. Simulazione di una minaccia concreta e esempi realmente accaduti ”

Letture a cura di SIMONA DEL CITTADINO regista di Spazio Teatro