domenica 27 febbraio 2011

Lato B 4marzo Saschall Firenze


4 Marzo: Uno sconosciuto "Lato B"

..quello della Cooperazione Sociale!

al Sahashall per una serata di riflessioni, musica, teatro e tanto altro



InDUBBIO! La comunità è ancora teatro di integrazione socio-lavorativa?!

Con questa domanda il 4 Marzo si apriranno i lavori di una giornata speciale, dedicata alle Cooperative sociali, quelle di tipo B (di inserimento lavorativo di persone svantaggiate) in particolare, ma anche all'idea di lavoro e di promozione umana. Il movimento cooperativo infatti, nonostante sia spesso relegato in uno sfuocato secondo piano, contribuisce in modo sostanziale ad offrire risposte ad alcuni urgenti problemi della collettività. La Cooperativa sociale di tipo B è infatti quella particolare forma di impresa che cerca di stare sul mercato conciliando l’aspetto “sociale” con quello “imprenditoriale”, occupandosi di chi è più fragile, di chi fa più fatica, e lo fa svolgendo un ruolo di pubblica utilità, senza drenare risorse e senza influire sulla spesa pubblica sociale.


A dare il via alla giornata saranno gli attori della Compagnia "Isole comprese" con "Conferenza su Amleto", uno spettacolo in cui l'arte e la poesia si fanno largo nellumano tormento interiore che il personaggio di Amleto rappresenta. Un'introduzione artistica per aprire la discussione a cui parteciperanno: il sindaco di Firenze Matteo Renzi, l'Assessore Regionale alla Salute, Daniela Scaramuccia, il Presidente della Provincia di Firenze, Andrea Barducci, il Direttore Generale dell'ASL10 di Firenze, Luigi Marroni e alcuni rappresentanti del mondo cooperativo e delle imprese for-profit, tutti coordinati da un moderatore d'eccezione: Paolo Ruffini, attore comico livornese conosciuto sia per gli esilaranti doppiaggi, che per un solido e costante impegno nell'affrontare tematiche sociali.


La giornata proseguirà poi con alcuni momenti musicali e le testimonianze di molti amici del mondo dello spettacolo che hanno voluto omaggiare quest'evento con saluti e riflessioni: un modo perchè l'attenzione si fermi su temi poco conosciuti, ma non per questo meno importanti per l'intera comunità, che trova qui lo spazio per raccontare un "lato B" fatto di persone che arricchiscono - con il proprio lavoro - sè stessi e gli altri, mostrando che la cooperazione è oggi un mondo diverso e sano, ricco e cangiante, fertile e produttivo, allegro e creativo.

Nelle intenzioni dei promotori levento, che fa seguito all’iniziativa dello scorso anno (“Si può fare”: svoltasi a maggio 2009, presso l’Auditorium Stensen a Firenze, con la proiezione dell’omonimo film), vuol diventare un’occasione stabile di incontro, condivisione e contaminazione per “raccontare” la cooperazione di inserimento lavorativo con forme nuove di comunicazione; anche per questo si è puntato su un’iniziativa aperta alla cittadinanza, alla comunità e non solo ai cooperatori e agli “specialisti” di settore.




Per informazioni:

Archimede s.c.c – onlus

www.cooparchimede.org

Tel/Fax 055-8458036

Mobile 335-7745555



martedì 8 febbraio 2011

25esima ediz. di ITALIA WAVE 2011 in Puglia, a Lecce!

Comunicato stampa:

ITALIA WAVE LOVE FESTIVAL
IN PUGLIA

 Cambio di location per il Festival
che quest’anno festeggia il 25esimo compleanno
Lecce, 14-17 lug lio 2011

 

Roma, 7 febbraio 2011 - Grande novità per Italia Wave Love Festival: la 25esima edizione della manifestazione di musica e cultura giovanile più apprezzata in Italia si svolgerà quest’anno in Puglia, a Lecce dal 14 al 17 Luglio.

Italia Wave Love Festival, manifestazione da sempre attenta alle avanguardie musicali, sociali, culturali e politiche quest’estate si svolgerà per la prima volta in Puglia: ponte sul Mediterraneo fra oriente e occidente, luogo privilegiato di scambi e incontri, regione pervasa ormai da alcuni anni da una rinascita culturale al centro di un importante processo di sviluppo culturale ed economico.Una regione in cui l’industria della creatività e il ricco patrimonio musicale - sostenuto attraverso Puglia Sounds, programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale - sono considerati fondamentali per la crescita dell’intera comunità rappresenta terreno fertile per una manifestazione come Italia Wave Love Festival che sin dalla prima edizione rappresenta il punto di riferimento italiano per le culture giovanili.Un nuovo connubio quello fra il prestigioso festival, la Regione Puglia, la Provincia e il Comune di Lecce: nuova evocativa location per Italia Wave, nuove sinergie territoriali, ma stessa voglia di proporre qualità e incuriosire il pubblico.

 Il programma della venticinquesima edizione di Italia Wave Love Festival si svilupperà in quattro giornate dense di eventi che si terranno a Lecce con la tradizionale formula di “festival urbano”: dallo Stadio Comunale per il Main stage alle spiagge salentine, dal centro storico all’Aereoporto di Lepore dove si esibiranno i dj di Elettrowave. Tutta la città sarà investita dall’onda di Italia Wave, un’opportunità per il Salento e tutta la Puglia che si candida sempre di più come meta irrinunciabile di turismo musicale giovanile per l’estate 2011.

Tra i progetti speciali è già confermata la presenza di Medwa ve, serata organizzata assieme a Siae e Sacèm con gruppi musicali provenienti da Paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Confermata anche una parte della programmazione dedicata alla celebrazione di 25 anni di vita del festival, un quarto di secolo di una Repubblica del rock, che quest’anno propone al suo pubblico quanto di meglio è passato dai palchi di Italia Wave sia in ambito rock che per la musica elettronica, che dalla Baia degli Angeli alle ultime prospettive digitali ripercorrerà la storia della musica elettronica in Italia.

Ad oggi 2.308 band emergenti hanno chiesto di partecipare a Italia Wave, tramite il contest per gruppi emergenti organizzato come ogni anno dalla Fondazione no profit “Arezzo Wave Italia” tramite il suo “Italia Wave Network”, rete capillare presente su tutte le Regi oni d’Italia con 32 referenti e oltre 200 “antenne” (negozi di dischi, radio, uffici informa giovani etc…): un record storico di adesioni che conferma la voglia di fare musica in Italia e la “sete” di spazi dove esibirsi, farsi giudicare, intraprendere una carriera artistica come musicista.

 Il Festival sarà presentato nel corso del 2011 anche all’estero, in appuntamenti internazionali legati a Italia Wave, membro e co-fondatore della federazione di festival europei Yourope.